In Italia la domanda straniera dà una spinta al commercial real estate

>>In Italia la domanda straniera dà una spinta al commercial real estate

L’economia italiana torna a crescere attirando l’interesse degli investitori stranieri, che hanno ricominciato a guardare al mercato immobiliare del Paese con crescente interesse. Il miglioramento delle prospettive economiche si è riflesso sulla domanda di uffici e spazi commerciali. La prospettiva di un ulteriore progresso degli indicatori economici nel 2016, inoltre, ha spinto nell’ultimo periodo dello scorso anno l’indice calcolato da RICS che esprime le aspettative di breve termine sull’andamento degli affitti a un massimo da cinque anni, con una prevalenza di attese di rialzo dei valori di locazione del 19%. Ciò ha determinato un aumento dei volumi di investimento in commercial real estate del 45% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Secondo gli indicatori del monitor RICS il livello di transazioni continuerà ad aumentare almeno sino alla metà del 2016. Il probabile aumento dell’offerta dovrebbe mantenere sotto controllo la dinamica dei prezzi. In media, il campione RICS si attende una crescita dei valori in conto capitale dell’1% circa sull’intero 2016, con gli uffici di migliore categoria e gli immobili commerciali che potrebbero mettere a segno performance migliori.

2019-03-21T15:40:25+00:00