Nuova sede a Milano per il Gruppo Kering

>, Milano>Nuova sede a Milano per il Gruppo Kering

Nuova sede a Milano per il Gruppo Kering accanto ad Atlantic Business Center

Il gruppo mondiale del lusso Kering apre una nuova sede a Milano, a conferma della centralità di Milano come capitale del pret-à-porter e fulcro delle strategie della società francese.
L’edificio si trova in via Mecenate, proprio accanto ad Atlantic Business Center, in una delle zone di Milano che ha avuto più interventi di riqualificazione nell’ultimo periodo.
La nuova sede è organizzata su 11.000 metri quadri all’interno di una torre di nove piani confinante con il Gucci Hub, il brand di punta del gruppo Kering.

Torre Kering in via Mecenate

Centralità strategica

Jean-François Palus, managing director di Kering, spiega il significato della scelta milanese del gruppo: “Il forte significato simbolico della nuova sede vuole consolidare l’identità di Kering che, con profonde radici in Italia, nutre un forte senso di rispetto nei confronti del patrimonio, del savoir faire e della cultura manageriale made in Italy. Negli ultimi 20 anni, l’Italia ha giocato un ruolo fondamentale nel gruppo e intendiamo potenziare gli investimenti, attraendo e trattenendo i migliori talenti”.

Sede polifunzionale

Il nuovo quartier generale ospiterà in questa location le strutture di Finance, Internal Audit, Communications and Institutional Relations, Human Resources, Information Technology, Legal, Real Estate, General Services and Security, Construction, Travel Retail e Ecommerce.
L’edificio accoglierà oltre 150 dipendenti, con spazi di lavoro pensati per promuovere una migliore qualità di vita.
Un comunicato del gruppo afferma che “Gli interni sono un perfetto esempio di design, eleganza e uso di materiali massicci e autentici, con un risultato che coniuga estetica, comfort e accessibilità”.

Il Gruppo Kering

Il 2018 è stato un anno record per Kering, società quotata a Parigi con 35.000 dipendenti nel mondo: il fatturato ha raggiunto i 13,7 miliardi (+26,3% rispetto al 2017) con un utile netto tra i più alti del settore, in valore e in percentuale sui ricavi: 2,817 miliardi (+49,3% sul 2017).
Nel portafoglio ci sono, oltre a Gucci, Saint Laurent e Bottega Veneta, la maison Balenciaga, Alexander McQueen e Brioni.
La divisione hard luxury (gioielli e orologi) comprende Boucheron, Pomellato, Dodo, Qeelin, Ulysse Nardin e Girard-Perregaux.
In forte sviluppo anche Kering Eyewear, società creata per la creazione e distribuzione delle collezione di occhiali (sole e vista) dei molti marchi del gruppo.

2019-04-18T10:07:45+00:00